Processo di riforma del Terzo settore. Iter, questioni definitorie ed esigenze di governance,

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.author Mancini, Federica
dc.contributor.author Menegatti, Valentina
dc.contributor.author Ranieri, Cristiana
dc.date.accessioned 2015-06-08T10:49:31Z
dc.date.available 2015-06-08T10:49:31Z
dc.date.issued 2015
dc.identifier.citation Federica Mancini, Valentina Menegatti, Cristiana Ranieri, Processo di riforma del Terzo settore. Iter, questioni definitorie ed esigenze di governance, “Osservatorio Isfol”, IV (2014), n. 3-4, pp. 81-96. it_IT
dc.identifier.isbn 978-88-498-4511-2
dc.identifier.issn 03947432
dc.identifier.uri http://isfoloa.isfol.it/xmlui/handle/123456789/1080
dc.description Federica Mancini, Valentina Menegatti, Cristiana Ranieri, Processo di riforma del Terzo settore. Iter, questioni definitorie ed esigenze di governance, “Osservatorio Isfol”, IV (2014), n. 3-4, pp. 81-96. Isfol OA:<http://isfoloa.isfol.it/xmlui/handle/123456789/1080> it_IT
dc.description.abstract Article. L’articolo riporta una sintesi delle principali tappe dell’iter della riforma del Terzo settore, partendo dai dati relativi alla partecipazione alla consultazione indetta dal Governo sulla base di Linee guida, fino ad arrivare all’emanazione del Disegno di legge “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale” e alla successiva discussione degli emendamenti in seno alla Commissione Affari Sociali. Si segnala che tale percorso è ancora in fieri e allo stato attuale si è addivenuti all’approvazione del testo alla Camera in prima lettura. Le argomentazioni che accompagnano la ricostruzione sistematica del quadro normativo, sono prospettate anche in una visione di sistema che pone al centro dell’analisi i profili di governance sottesi tanto alle materie quanto agli attori coinvolti, nonché ai campi applicativi. Ne emerge una lettura che sottolinea l’importanza di mantenere un equilibrio tra spinte innovative e valori identitari, auspicando che le azioni del Governo (a livello centrale e locale) e la proposta dei soggetti di Terzo settore non disperdano il patrimonio di prassi e conoscenze maturate e, allo stesso tempo, siano in grado di affrontare le sfide attuali e future. it_IT
dc.description.abstract The article analyses the reform process of the Third Sector in Italy. The arguments accompanying the systematic reconstruction of the regulatory framework, are also proposed in a vision system, the centrality of governance profiles, the actors involved, and the application fields. en_EN
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Rubbettino it_IT
dc.relation.ispartofseries 3/4
dc.subject Economia sociale it_IT
dc.subject Governance it_IT
dc.subject Riforma Terzo settore it_IT
dc.title Processo di riforma del Terzo settore. Iter, questioni definitorie ed esigenze di governance, it_IT
dc.type Article it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace


Advanced Search

Browse

My Account